Sgombro Profumato

Oggi propongo lo Sgombro Profumato. L’ho preparato l’altra sera per fare un esperimento: a casa mia sono un po’ restii a mangiare questo pesce, perché ha un sapore un po’ forte ed ha le spine. Il  problema del sapore l’ho risolto con un mix di spezie mescolati al pangrattato, mentre per quanto riguarda le spine, mi sono messa a toglierle con la santa pazienza, è stato necessario l’uso delle pinzette per riuscire a toglierle tutte. Però ne è valsa la pena e mi ha dato soddisfazione, perché ho portato in tavola un pesce gustoso e che fa anche bene: è infatti uno dei pesci più famosi per il suo apporto dei grassi buoni omega3!

Ingredienti:

  • Due sgombri medi,
  • 4 cucchiai di pangrattato,
  • un ciuffo di prezzemolo,
  • qualche foglia di salvia (o anche un pizzico secca),
  • un piccolo rametto di rosmarino (o anche un pizzico secco),
  • mezzo cucchiaino di semini di finocchio,
  • mezzo cucchiaino di curry in polvere,
  • due patate medie,
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Lessare per 10 minuti le patate, senza cuocerle completamente. Precuocio patate, perché hanno tempi di cottura più lunghi rispetto allo sgombro.

Pulire i pesci, o farli pulire al pescivendolo, lavarli e dopo averli tagliati a metà, spinarli con cura aiutandosi con una pinzetta.

Ungere una teglia con un filo d’olio extravergine, adagiarvi sopra gli sgombri.

Preparare un trito con erbe aromatiche e mescolarle al pangrattato. Spolverare abbondantemente il miscuglio così ottenuto, sugli sgombri.

Sbucciare le patate e tagliarle a tocchetti. Condirle con olio, sale e il rimanente pangrattato ed adagiare anche le patate nella teglia.

Aggiungere ancora un filo d’olio su tutto ed infornare a 180° per circa 30-40 minuti.

Quando si apre il forno esce un profumo inebriante.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: